0

L'80% degli ucraini non crede nelle misure anti-corruzione intraprese dal governo

DONETSK, 12.01.2018 – La precaria situazione sociale ed economica ucraina dovuta al corso politico figlio della rivoluzione di Maidan del 2014 da tempo sta ricevendo dure critiche da diverse parti.

Lo scorso dicembre Kiev s’è vista negare l’ultima tranche di 600 milioni di euro promessa dall’Unione Europea a causa della mancata realizzazione da parte delle autorità ucraine di 4 delle 21 condizioni del programma di assistenza economica.

Uno dei requisiti a cui l’Ucraina non sembra proprio trovare rimedio, facendo crollare la propria credibilità agli occhi dell’Europa, è la corruzione dilagante.

Secondo il capo della rappresentanza della UE in Ucraina Hugues Mingarelli “ad oggi la corruzione rimane una grave malattia, a causa della quale soffre tutta la società ucraina”.

Il governo di Kiev non perde solamente la fiducia dei partner stranieri ma anche al proprio interno. Secondo un sondaggio della fondazione ucraina “Iniziative Democratiche”, in collaborazione col centro d’analisi “Razumkov”, i cittadini ucraini che non ritengono efficaci le misute di contrasto alla corruzione sono l’80%, il 46% dei quali ritengono che siano un vero e proprio fallimento.

Il 43% dei cittadini ucraini, secondo l’inchiesta, sostengono che nel paese non vi sia alcuna controparte politica che potrebbe porre fine agli schemi della corruzione.

Solamente il 15% degli intervistati ha notato un tentativo di lotta al fenomeno, mentre il 2,5% sostiene che le misure di contrasto alla corruzione siano state un successo.

Le statistiche che parlano della situazione politica pubblicate dalle stesse organizzazioni lo scorso fine ottobre, tracciano un disegno sulla situazione dell’Ucraina ancora piu’ pesante.

Secondo l’inchiesta il presidente godrebbe della fiducia del 24,8% degli intervistati. Secondo l’inchiesta dell’agenzia “Rating”, invece, il 38% degli intervistati nel mese di novembre avevano visto con favore le dimissioni con effetto immediate del capo dello Stato. Sul sito Change.org, erano state raccolte 100 mila firme in supporto alla procedura di impeachment proprio contro Poroshenko.

Il 73,1% degli intervistati non ripone alcuna fiducia nel governo, cosi’ come l’80,7% non si fida della Verkhovna Rada (parlamento ucraino).

Vittorio Nicola Rangeloni
DONi News Agency

Bollettino di Notizie DONiArticoli in Vetrina

Comments: No comments yet

Post a comment

View More